16.05.2022

UNA SCANDALOSA INOSSERVANZA: APPUNTI SULLA XILOGRAFIA incontro con Edoardo Fontana domenica 22 maggio, h. 17.30. La xilografia incontra nella storia diverse fasi e diversa fortuna. Se sul finire del Quattrocento e negli anni del Rinascimento rappresenta non solo l’unico espediente per riprodurre immagini da accoppiare ai testi del libro tipografico, ma anche elegante decorazione editoriale, […]

UNA SCANDALOSA INOSSERVANZA: APPUNTI SULLA XILOGRAFIA
incontro con Edoardo Fontana
domenica 22 maggio, h. 17.30.

La xilografia incontra nella storia diverse fasi e diversa fortuna. Se sul finire del Quattrocento e negli anni del Rinascimento rappresenta non solo l’unico espediente per riprodurre immagini da accoppiare ai testi del libro tipografico, ma anche elegante decorazione editoriale, ben presto è soppiantata dalla più seducente calcografia, divenendo, a seguito dell’invenzione dell’intaglio su legno di testa, solo un modo veloce ed economico per illustrare libri e periodici. È negli anni tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento che la xilografia vive il suo periodo aureo, ritrovando nuova linfa nei libri dell’”Aesthetic Movement” inglese e nella rinascita della stampa in Italia. L’industrializzazione dell’editoria e sistemi di riproduzione più efficienti la relegheranno in seguito ad un ruolo marginale nell’arte del libro e, di conseguenza, nelle preferenze accordatele dagli artisti. Oggi, infine, in un mondo sempre più veloce, che inevitabilmente ha condizionato anche l’arte, la xilografia, con i suoi tempi lunghi e la sua complessa progettazione, si presenta come una scandalosa inosservanza.

Potrebbe anche interessarti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi