Enrico Chicco Chiari

Massa (Massa-Carrara), 1975

Appassionato di grafica giapponese contemporanea, coniugando attrazione per scienza e fantascienza, tecnologia e cultura immaginifica della cinematografia statunitense, Chiari da sempre è attento a sottolineare il confine ironico ora ludico ora vintage, futuribile o premonitore che le icone care alla propria giovinezza gli hanno portato in dote. Il materiale nobile (marmo bianco di Carrara) permette trasparenze delicate, accostamenti luministici e considerazioni plastiche che, in ogni loro elemento, ricordano il desiderio mai sopito dell’essere umano di ambire a un’eterna giovinezza o alla sua conservazione interiore. Marmo, legno, acciaio – ma anche computer graphics all’avanguardia consegnata a un’evidente ricerca culturale in combinazioni progettate e regolate – fanno dunque da contraltare all’idea iconica che i protagonisti dell’intrattenimento della fine degli anni ’70 e i primi anni ’80 oggi possiedono: così nelle sculture in marmo, da sempre utilizzato per progetti scultorei del tutto sobri, seriosi e austeri; così nell’applicazione delle più attuali tecnologie grafiche. Il mezzo espressivo diviene dunque per l’artista un tramite divertito tra il passato e il presente, tra generazione e generazione, tra ciò che egli amava fare un tempo e ciò che egli ama ancora fare al giorno d’oggi, alla riscoperta di situazioni, nomi e comportamenti radicati all’interno dell’individuo. Dal punto di vista espositivo, degne di nota sono: la partecipazione alla collettiva “IPop. Ultimate. La Vita oltre il Barattolo” nell’ambito del Fuori Biennale della “IX Biennale d’Arte di Soncino. A Marco” (Sale Espositive del Podestà, Soresina – CR, 2017); la presentazione, alla presenza di Giovanni Allevi, della scultura sonora S’Tone (Cava Romana, White Carrara Down Town – Carrara, 2017). Partecipa poi: al Fuori Salone del Mobile (Rivista Internazionale Platform, Piazzetta Brera – Milano, 2018); e al Festival Torano NotteGiorno (Carrara, 2018) con l’opera Different. L’anno successivo è presente invece alla prima edizione di “Water and Marble” (Massa, 2019) con l’installazione Memories from the Future; e all’evento organizzato presso la Galleria Il Forte Arte di Forte dei Marmi (LU), nel quale dona una sua piccola opera ai partecipanti dell’edizione 2019 de “L’Isola dei Famosi”. Partecipa inoltre alla prima edizione del Sinergia Festival presso il Casale Amati di Luni (SP) ed espone presso la galleria olandese The Public House of Art di Amsterdam. Vive e lavora a Massa.

Opere di Enrico Chicco Chiari
mostre passate di Enrico Chicco Chiari

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi